XI Festival di Musica Antica

MUSICA E VITA QUOTIDIANA

Salerno 26 ottobre - 9 novembre 1997
Castello di Arechi


Dopo un’interruzione di due anni e grazie all’Interesse del Presidente dell’Amministrazione Provinciale che ha manifestato il desiderio di legare la realizzazione di questa manifestazione al Castello di Arechi, come “contenitore” privilegiato rispetto alla tipologia delle musiche eseguite, la nostra associazione riprende il discorso monografico che ha caratterizzato le precedenti edizioni.

Il tema della rassegna di quest’anno è il rapporto tra la musica e la quotidianità in un periodo storico nel quale la musica non aveva ancora acquisito la dimensione “specialistica” e professionale e non era eseguita e composta pensando al teatro o alle sale da concerto, bensì costituiva lo sfondo delle vicende, grandi e piccole, della vita di ogni giorno.

In questo senso si passa dalle musiche di Landini inneggianti all’amore e alla primavera, alle storie di ... ribaldi, vecchie, malmaritate e malammogliati del ‘400...alle ballate intrise di contrasti politici di Zachara cantore dell’antipapa, alla dimensione più intima e domestica descritta dal suono del clavicembalo, che insieme al liuto sopperiva al fabbisogno musicale del tempo costituendo un antesignano dei moderni strumenti di riproduzione acustica. La musica inoltre costituiva un elemento di grande importanza, sia per illustrare la vita di uomini famosi (Vita di Roberto il Guiscardo), sia per sottolineare il fasto delle corti, sia come intrattenimento nelle ore della giornata, scandite dall’etichetta.